banner pon

Tu sei qui

Alternanza scuola-lavoro al Piaggia: le novità della riforma

alternanza scuola lavoroTra le  novità  previste  per  l’esperienza  di Alternanza  Scuola-Lavoro  nella  nuova Legge  di  riforma  della  Scuola : “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti”conosciuta come “la Buona Scuola” , ci sono almeno 400 ore di esperienza in azienda nell’ultimo triennio dei Tecnici e dei Professionali e 200 ore in quello dei Licei.

E come fanno sapere dal Miur : ”L’Alternanza Scuola-Lavoro esce così dall'occasionalità e diventa strutturale grazie ad uno stanziamento di 100 milioni all’anno. Si farà in azienda, ma anche in enti pubblici, musei e si potrà fare anche d’estate e all’estero. Sarà predisposta una Carta dei diritti e dei doveri degli studenti in alternanza. I ragazzi potranno esprimere una valutazione sull’efficacia dei percorsi effettuati. Sarà istituito un Registro nazionale in cui saranno raccolti enti e imprese disponibili a svolgere i percorsi. Per rendere coerente la formazione con l’orientamento al futuro, una parte dei fondi che lo Stato stanzia per gli Istituti tecnici superiori sarà legata (per il 30%) agli esiti dei diplomati nel mondo del lavoro. Altri 90 milioni vengono stanziati subito per l’innovazione didattica e la creazione di laboratori territoriali, aperti anche di pomeriggio, per orientare i giovani al lavoro e da utilizzare come strumento di contrasto alla dispersione. Sul digitale e l'innovazione l'investimento diventa permanente: dopo i primi 90 milioni, ce ne saranno altri 30 all'anno a partire dal 2016.”

Il nostro Istituto è ormai diversi anni che stipula convenzioni, per l’esperienza dei propri alunni, con circa centoventi aziende, numero che è destinato necessariamente a crescere, sia appartenenti al settore dei servizi (studi di commercialisti, aziende bancarie e assicurative, attività ricettive di vario genere del settore alberghiero, associazioni, enti  vari e enti pubblici) sia appartenenti al settore produttivo (aziende di produzione e imprese artigianali).

L’adeguamento alla nuova impostazione legislativa, soprattutto il raggiungimento delle 400 ore nel triennio degli indirizzi del Tecnico Economico (Amministrazione Finanza e Marketing, Sistemi Informativi Aziendali e Turismo) avverrà gradualmente in coerenza con gli atti applicativi che verranno emessi dal Governo.

Sito realizzato da Guastini Andrea nell'ambito del progetto "Piaggia WEB"