banner pon

Tu sei qui

Consiglio di Istituto

Principali compiti e funzioni

Funzioni (D. 1° febbraio 2001, n° 44- D.Lgs. 297/94 - D.P.R. 275/99)
Il Consiglio d’Istituto è un organo
Attivo: come organo attivo adotta provvedimenti amministrativi nella forma di deliberazioni
Consultivo: come organo consultivo esprime pareri
Propulsivo: come organo propulsivo formula, proposte, criteri, richieste

Come organo attivo, il Consiglio d’Istituto:

adotta Il POF elaborato dal Collegio docenti (art. 3 del D.P.R. 275/99)
delibera gli accordi con le altre scuole relativi ad attività didattiche di ricerca,, sperimentazione e sviluppo, di formazione e aggiornamento (art. 3 D.P.R. 275/99)
delibera gli indirizzi generali e determina le forme di autofinanziamento (art. 10 D.Lgs 297/94)
approva il regolamento interno d’Istituto
delibera l’adattamento del calendario scolastico alle specifiche esigenze ambientali
delibera la partecipazione dell’Istituto ad attività culturali, sportive e ricreative di particolare interesse educativo
indica le scelte generali dio gestione e amministrazione della scuola (indirizzo politico)
individua le forme e le modalità per lo svolgimento di attività assistenziali
delibera in materia di promozione e contatti con altre scuole al fine di realizzare scambi di informazioni e di esperienze e di intraprendere eventuali iniziative di collaborazione
delibera le iniziative in materia di educazione alla salute e prevenzione delle tossicodipendenze
Approva il Programma Annuale (art. 2, comma 3, decreto n° 44/2001)
ratifica dei provvedimenti del dirigente che dispongono i prelievi dal fondo di riserva (art. 4, comma 4, D. 44/2001)
approva verifica dello stato di attuazione del programma annuale e vi apporta le modifiche necessarie (art.6, comma 1 e 2 D. 44/01)
delibera in ordine all’affidamento del servizio di cassa (art.16, comma 2 e art. 33, comma 1, lett. e), D. 44/2001)
delibera il limite del fondo minute spese da assegnare al DSGA (art. 17, comma 1, D. 4/2001)
approva il Conto consuntivo (art. 18, comma 5, D, 44/2001) – conto finanziario e conto patrimoniale
approva l’ immediata cessazione della vendita di beni e delle attività a favore di terzi quando i proventi dell’azienda agraria non coprono tutti i costi previsti (art. 21, comma 3, D. 4/2001)
approva la cessazione dell’attività convittuale in caso di squilibri finanziari che persistono per più di tre esercizi finanziari (art. 22, comma 3, d. 44/2001)
delibera l’istituzione o la compartecipazione a fondazioni
delibera l’istituzione o la compartecipazione a borse di studio
delibera elevazione del limite di spesa rispetto ai 2.000,00 € stabiliti dall’art. 31 del D. 4/2001
delibera l’accettazione e rinuncia di legati, eredità e donazioni
delibera l’accensione di mutui
delibera i contratti di durata pluriennale
delibera in merito a contratti di alienazione, trasferimento, costituzione, modificazioni di diritti reali sui beni immobili appartenenti all’Istituzione scolastica
delibera l’adesione a reti di scuole , a consorzi e a Associazioni temporanee di scopo (ATS)
delibera in merito all’utilizzazione economica delle opere di ingegno
delibera la partecipazione della scuola a iniziative che comportino il coinvolgimento di agenzie, enti, università, soggetti pubblici o privati
delibera l’acquisto e vendita di beni immobili
delibera gli investimenti di capitali

Come organo consultivo e propulsivo, il Consiglio d’Istituto ESPRIME PARERI e CRITERI:

definisce, sulla base delle proposte del Collegio dei docenti, le modalità ed i criteri per lo svolgimento dei rapporti con le famiglie e gli studenti
parere sull’andamento generale, didattico e amministrativo della scuola
parere circa il divieto ai docenti di impartire lezioni private
criteri generali per la programmazione educativa
criteri generali per la programmazione e l’attuazione delle attività parascolastiche, interscolastiche, extrascolastiche, corsi di recupero, corsi di sostegno, attività complementari, viaggi d’istruzione, visite guidate
criteri generali circa l’assegnazione dei docenti alle classi
criteri generali per la programmazione delle attività integrative
criteri per l’adattamento dell’orario delle lezioni e delle altre attività scolastiche, alle condizioni ambientali
criteri generali sul coordinamento organizzativo dei consigli di classe e interclasse
criteri generali per la fissazione dei turni di servizio del personale ATA
criteri generali per la stipula dei contratti di sponsorizzazione
criteri inerenti la stipula di contratti di locazione di immobili
criteri inerenti la stipula di contratti di utilizzazione di beni e dei locali scolastici da parte di soggetti terzi
criteri inerenti contratti di alienazione di beni e servizi prodotti nell’esercizio delle attività didattiche
criteri inerenti la stipula di contratti di vendita e di acquisto di Titoli di Stato
criteri inerenti la stipula di contratti di prestazione d’opera con esperti esterni
criteri inerenti la partecipazione a progetti internazionali

Le deliberazione in cui sono contenuti criteri hanno carattere preparatorio rispetto all’atto finale. Tali pareri sono obbligatori e vincolanti.
I pareri del Consiglio sono obbligatori e non vincolanti. Il Dirigente può discostarsene dandone adeguata motivazione.

Membri del Consiglio di Istituto 

Sito realizzato da Guastini Andrea nell'ambito del progetto "Piaggia WEB"